Per un assente – To an absent

Quello che non hai visto
Lo vedrai attraverso i miei occhi
Capisco perché te ne sei andato
Non ci si abitua mai
Alla mancanza di bellezza
Il prezzo è la morte
Abbandonare il proprio corpo
A preda di brutture
Lasciarlo invecchiare
Dai soldi, dal lavoro, da un divorzio
E da tutto il resto
Che non ci appartiene

Ciò che reclama attenzione
Sono i globuli rossi, le lacrime
I pugni nel muro
Le tue dita spezzate
Impazienti di guarire
Quando eri ancora bambino
E ti aggrappavi ai palloni pesanti
Con artigli di diavolo
Per scagliarli con perfidia
Addosso ai tuoi compagni
Pupazzetti ottusi
Impermeabili alla rabbia

Ti abbiamo lasciato indietro
Ci spaventava la tua ostinazione
La tua incapacità di mentire a te stesso
Almeno per Natale, almeno per assomigliare agli altri
Per far contenti i tuoi genitori
Perché eri il prezzo da pagare per un grande errore.

Avessi avuto un po’ di grazia
Lineamenti meno affilati
Parole meno compatte
Volontà più fragili
Ti avremmo convinto a diventare come noi
Un animale da compagnia
Da invitare alle cene
Un aneddoto sopra le righe
E di nuovo a rannicchiarsi
Tra gli altri scarafaggi

Dovremo abituarci
A conviti silenziosi
E sproloqui isterici
Ci innervosiremo per il tuo ritardo
E il tuo bicchiere vuoto
Ma non potremo più raccontarci
Che è l’ennesimo scherzo

Se sarai dietro la porta
A sogghignare del nostro imbarazzo
Ti mostrerò che posso farcela
Tra gesti stanchi, assopiti
Un sorriso genuino
Richiamerà il tuo nome
La resistenza, gli sforzi
La disillusione
La fatica onesta
La progettualità disperata
Le solitudini da ingannare con qualche viaggio
lontano o in auto, verso casa
La comunanza umana
Con le sue imperfezioni

Ricominciare daccapo ogni volta
Perché non esiste alternativa
Tutto sarà sempre sbagliato e provvisorio
Come scrivere in un’altra lingua
Non passare un esame
Essere licenziati
Tradire il tuo compagno
Non avere veri amici
Dubitare il proprio talento
Scoprirsi brutti, senza attrattiva

Scegliere una vita a caso,
e non saperne altro avanti
Rinunciare a ogni destino
Che non sia quello della mediocrità
Sarà stato tutto vano e ridicolo
Ma non potrò farci niente
Vorrò mostrarti quello che hai lasciato
Immaginarti a fianco di mio fratello
Mentre gli fai domande, ammirato
Dalla sua perseveranza
E dalla bontà dei suoi sentimenti
Incredulo della sua malinconia
Furioso perché è così dimentico di sé
E prodigo del suo tempo

Voglio che ti laceri senza schermi
La potenza del nostro amore
Tenero e miserabile
Voglio che tu sappia
Che non ti dimentichiamo
Ti pensiamo ogni giorno
E non possiamo farci niente

Ora che non ci sei
è imperativo vivere
Raccogliere le tue cose, perché non vengano calpestate
Ci prenderemo cura di te
Faremo del nostro meglio
Ti prometto che questa volta
Finalmente
Sarà abbastanza


 

What you haven’t seen
You’ll see through my eyes
I can see why you left
One never gets used to
The lack of beauty
The price is death
Abandoning one’s body
A prey to ugliness
Let it grow old
By the money, the work, a divorce
And by everything else
That does not belong to us

What demands attention
It’s the red blood cells, the tears
The fists in the wall
Your broken fingers
Impatient to heal
When you were still a kid
And you were clinging to the heavy balloons
With devil’s claws
To hurl them with treachery
On your peers
Dull puppets
Impervious to anger

We left you behind
We were afraid of your stubborness
Your inability to lie to yourself
At least for Christmas, at least to look like the others
To make your parents happy
Because you were the price to pay for a big mistake

Had you had a little bit of grace
Less sharp features
Less compact words
Fragile wills
We would have convinced you to become like us
A pet
To invite to dinners
An anecdote over the top
And then to crouch again
Among the other cockroaches

We’ll have to get used to it
To the silent feasts
And the hysterical ramblings
We’ll get nervous about your delay
And your empty glass
But we won’t be able to tell each other any more
That’s yet another joke

If you’re behind the door
To sneer at our embarrassment
I’ll show you I can do it
Amid tired, sleepy gestures
A genuine smile
Will call up your name
The resistance, the efforts
The disillusionment
The honest labor
The desperate planning
The loneliness to be deceived with a few trips
far away or by car, aiming home
The human commonality
with its imperfections

To start over every time
Because there is no alternative
Everything will always be wrong and temporary
Such as writing in another language
Failing an exam
Being fired
Betraying your partner
Not having real friends
Doubting one’s talent
Discovering yourself ugly, without attractiveness

Choosing a life randomly,
and not knowing any less ahead
Renouncing all destinies
That are not that of mediocrity
All will have been in vain and ridiculous
But there’s nothing I can do about it

I’d like to show you what you left behind
Imagine yourself next to my brother
While you ask him questions, admired
From his perseverance
And from the goodness of his feelings
Incredulous of his melancholy
Furious because he’s so forgetful of himself
And prodigal of his time

I want our love to tear you apart, without any shield
The power of our love
Tender and miserable
I want you to know
That we won’t forget you
We think about you every day
And there’s nothing we can do about it

Now that you’re not here
it is imperative to live
Gathering your things so they don’t get stepped on
We’ll take care of you
We’ll do our best
I promise you, this time
Finally
It will be enough

1 Comment

  1. Hello, Eva!
    I have found you accidentally and I like your style. I am pretty sure that I have seen another photo of you with nice black mask 😉 Sorry that I am trying to reach you here, but anyway, contact me via kimzeer.berlin@gmail.com

    With BR. Xenia ❤

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s